La Piccionaia S.C.S. – info@piccionaia.it - Sede legale Piazza Insurrezione 10 – 35139 Padova | Sede operativa Stradella Piancoli 6 – 36100 Vicenza - P.I. 00345390249 - REA: PD–442747 - Cap. Soc. € 43.669,24

A misura di bambino

Il progetto

A misura di bambino è un percorso di co-creazione che sta coinvolgendo bambini e adulti nel disegnare insieme un luogo a misura di bambini e famiglie.

La prima azione ha coinvolto gli spettatori adulti dell’Astra con un questionario online, utile ad indagare quanto possa essere importante la presenza di alcuni servizi perché un teatro possa essere “family and children friendly”.

Da novembre 2021 a gennaio 2022, un gruppo composto sia da adulti che da bambini ha partecipato ad un ciclo di incontri, durante i quali – attraverso momenti di creatività, gioco e confronto – si è lavorato per individuare alcune pratiche per migliorare l’esperienza a teatro.
Il percorso partecipato sta portando alla stesura di un progetto per il Teatro Astra A misura di bambini, fatto dei desideri di grandi e piccoli.

Il progetto rappresenta il punto di partenza per una nuova fase di A misura di bambino: la realizzazione.
Nei prossimi mesi cercheremo di capire come concretizzare il tutto, e poi… arrederemo, pittureremo e testeremo con gli spettatori ogni cosa.

Segni a misura di bambino

Durante gli appuntamenti di Famiglie a Teatro del 2022, ogni domenica in teatro è presente un Segno a misura di bambino, capace di raccontare le fasi del  percorso di co-progettazione.

TUTTODUNTRATTO
Il primo Segno a misura di bambino è Tuttoduntratto, bambini e adulti hanno creato percorsi incollati dall’esterno del teatro alla platea.
Ci muoviamo da fuori a dentro un luogo percepito da ognuno in maniera differente.
Caldo o freddo, morbido o ruvido, che accoglie a braccia aperte o chiuse, che assomiglia ad un trianchio o ad un cergolo, che è variopinto o senza colore.
Ci muoviamo da fuori a dentro con passi puntinati, direzioni zan!zan!zan! e ondeggiamenti.
Di punto in bianco ci sorprende un lungo silenzio. È in sua compagnia che nasce per ognuno, un gestoteatro.

TEATROPERTE
TeatroPerTe è il secondo Segno a misura di bambino. Le cinque domande, che hanno rappresentato il punto di partenza per immaginare e co-progettare il miglior teatro possibile, sono state riproposte al pubblico di Famiglie a Teatro domenica 30 gennaio. Una grande bacheca nel foyer del teatro ha accolto le risposte di bambini e adulti.
Il Teatro per Te…
– è caldo o freddo?
– è morbido come la panna o ruvido come una pietra?
– ti accoglie a braccia aperte o a braccia chiuse?
– se il teatro fosse una forma, quale sarebbe per te? Un triangolo, un cerchio o un quadrato? O tutte e tre insieme? O nessuna di queste tre?
– se potessi dipingere i muri esterni del teatro, quale o quali colori useresti? E quelli interni sono dello stesso colore o sono diversi?

ANATOMIA SCAPESTRATA DI UN TEATRO
Un teatro è un corpo umano.
Un corpo umano è un teatro.
Immersi nell’immaginazione
tutto è possibile.
Un teatro può avere nove cerveli, quattro orechie, un quore, sette boche.
I polmoni di un teatro si fanno larghi e stretti per accogliere gli spettatori
il suo quore batte veloce sentendoli entrare
rallenta e si distende quando si siedono e lo spettacolo inizia
gli stomaci di un teatro sono ghiotti di emozioni
che scorrono
tra palco e platea tra platea e palco tra palco e platea tra platea e palco
le boche di un teatro mormorano
tutte le parole custodite in anni ed anni di vita
le orechie di un teatro sono buone custodi
i cerveli di un teatro sanno muoversi
su qualsiasi orizzonte orizzontale verticale obliquo
così i nostri oci possono guardare scapestrati che
un teatro è un corpo umano
un corpo umano è un teatro.
Anatomia scapestrata di un teatro è un’opera che include le sedici “Anatomie di un teatro” create da bambine e bambini che hanno partecipato a “A misura di bambino”.
Un’opera che vuole essere sintesi del percorso fatto insieme, nel quale le idee, i pensieri, i desideri di ogni partecipante si sono intrecciati e messi in dialogo con quelli degli altri, per giungere ad un progetto unico e condiviso.

SEGNO CHE VA, SEGNO CHE TORNA… STAGIONE TEATRALE CHE VA, STAGIONE TEATRALE CHE TORNA…
Il quarto Segno a misura di bambino vuole essere un saluto e un ringraziamento a tutte le bambine, a tutti i bambini e alle loro famiglie che sono venuti a far visita al Teatro Astra durante questa stagione.
Una cartolina da disegnare, scrivere e decorare per la stagione teatrale che va, scritta dai bambini e indirizzata al Teatro Astra.
Una cartolina che il Teatro Astra ha scritto ai proprio spettatori, per la stagione teatrale che torna. I piccoli spettatori l’hanno ricevuta all’uscita dal teatro. Su questa cartolina è disegnata l'”Anatomia di un teatro” che una bambina o un bambino ha creato durante A misura di bambino, pensando che un teatro è un corpo umano, un corpo umano è un teatro.

A misura di bambino è un progetto realizzato da La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale con il sostegno di Banca del Veneto Centrale – Credito Cooperativo Italiano.