Ri-Generazioni

Rigenerare le relazioni. Con se stessi, con gli altri, con i luoghi, con l’ambiente

Convegno

Sab 21 Ottobre 2023, 16:00
Info

Scarica la locandina

ore 16
Affrontare il futuro: eco-emozioni, senso di impotenza, autoefficacia

intervengono
Paola Cesari – psicologa psicoterapeuta
Stefano Coquinati – pedagogista
Daniele Zovi – scrittore

Oggi, circondati da narrazioni catastrofiche, dopo l’esperienza della pandemia e dentro quella della guerra, sentiamo la necessità di riaprire un discorso sull’importanza della pratica della cura in ambito educativo, sociale e civile. La condizione di fragilità diffusa che stiamo abitando collettivamente non è più facilmente delimitabile e la diffusione delle tante forme di ritiro sociale a cui stiamo assistendo dimostrano quanto pesante sia diventata per molti la fatica della relazione. Eppure, tanti educatori e tanti artisti, in tanti modi diversi, si stanno impegnando in questo tempo a riattivare un particolare atteggiamento di ascolto e di attenzione, uno sporgersi da sè verso l’altro: una postura che riporta l’educazione, e forse anche l’arte, al suo senso più profondo.

ore 17
Quale teatro? Attività teatrali per rigenerare la relazione

intervengono
Nina Zanotelli – curatrice teatrale
Roberto Cuppone – docente di storia del teatro
Carlo Presotto – regista

Corpo, emozioni e pensieri sono le tre dimensioni fortemente interdipendenti dalle quali si parte per generare una relazione con il sé, con l’altro da sé, con la natura e gli altri viventi, e con la dimensione dell’oltre, dello stupore, del desiderio. Il teatro come spazio del confine e del “come se” permette di sperimentare in condizioni protette la fatica e la forza del gruppo, di quel passaggio “dall’io al noi” che può fare la differenza. Un “noi” che comprende non solo gli altri ragazzi della classe, ma che si allarga all’esperienza di una cittadinanza estetica ed esce all’aperto a riscoprire la scuola degli alberi, degli animali e del paesaggio.

ore 17.45
La città che vorrei. Ricognizione sui desideri delle nuove generazioni per una città ecologica + VANGA Educational Pack

a cura di ALDA Associazione Europea per la Democrazia Locale e La Piccionaia

Presentazione dei risultati di una campagna realizzata durante l’anno scolastico 2022-23 con le classi delle scuole dell’infanzia, primarie, secondarie di I e di II grado che hanno partecipato ai laboratori del progetto V.A.N.G.A. Disegni e interviste che delineano una mappa dei desideri delle nuove generazioni per la loro città.
A seguire, presentazione dell’Educational Pack di V.A.N.G.A. dedicato ad insegnanti ed educatori. Uno strumento a cui attingere per realizzare attività e percorsi di gioco, di approfondimento, esperienziali e creativi per l’educazione ambientale di bambini, ragazzi e giovani in un’ottica di ecologia integrale.

ore 18
Aperitivo conclusivo


Contemporaneamente

dalle 16 alle 18.30
Il bosco dei bambini

Una mostra dei disegni fatti dalle bambine e dai bambini della Scuola primaria “L. Zecchetto” (classi 2° C e 2° D – a.s. 2022-23) ispirati ai racconti per ragazzi di Daniele Zovi, che hanno fatto da filo conduttore dei laboratori del progetto V.A.N.G.A. con questa fascia di età.

ore 16.30 | Polo giovani B55
VeZ. Redazione aperta

a cura di LIES Laboratorio dell’Inchiesta Economia e Sociale

VeZ – Veneto ecologia Z Generation è un nuovo giornale online creato da una redazione giovane, con un focus sull’ecologia e il territorio veneto. La redazione è formata da ragazze e ragazzi interessati ai temi dell’ambiente, alla comunicazione, al giornalismo e all’attivismo. La “redazione aperta” è il momento in cui VeZ apre le porte a chi è incuriosito dal progetto, vorrebbe saperne di più e magari iniziare a collaborare. Un incontro informale, seduti in cerchio, per raccontare il progetto e fare nuove conoscenze.

ore 14.30 | Basilica Palladiana
Per una cittadinanza estetica

Visita aumentata con radiocuffie alla mostra La proporzione Aurea.

con Carlo Presotto (regista) e Marco Dotti (direttore editoriale di Relazionésimo)
in collaborazione con Relazionésimo

La mostra verrà letta attraverso una conversazione tra Carlo Presotto e Marco Dotti sull’importanza dell’educare alle relazioni con un approccio insieme scientifico ed umanistico. La mostra, incentrata sul tema della proporzione aurea dall’antichità ai giorni nostri, condurrà i visitatori attraverso percorsi tematici fortemente segnati dall’idea che “tutto è in relazione”. Le regole e l’applicazione della proporzione aurea arrivano fino ai giorni nostri e toccano il cuore delle tecnologie emergenti, dalla programmazione di algoritmi e all’Intelligenza Artificiale, dal design alla progettazione. Per questo il mistero della proporzione aurea continua ad affascinare artisti, impegnare scienziati, occupare economisti, ingegneri, architetti. Tutti alla ricerca del “perfetto equilibrio” che presiede l’ordine delle cose.

ingresso € 12, su prenotazione
altre riduzioni
giovani da 19 a 25 anni € 10
ragazzi fino a 18 anni € 5
da 65 anni € 10

Per prenotare
Ufficio Teatro Astra
0444 323725 | info@teatroastra.it

dom 22 ott ore 17
La Piccionaia | Ale e i boschi

prima nazionale
+ 5 anni

ingresso gratuito per i partecipanti al convegno
> scopri di più e prenota