La Piccionaia S.C.S. – info@piccionaia.it - Sede legale Piazza Insurrezione 10 – 35139 Padova | Sede operativa Stradella Piancoli 6 – 36100 Vicenza - P.I. 00345390249 - REA: PD–442747 - Cap. Soc. € 42.669,24

La Piccionaia educational

Teatro, educazione, ecologia

Giovedì 30 settembre al Teatro Astra un evento dedicato agli insegnanti, durante il quale confrontarsi su teatro, educazione ed ecologia, per dialogare con le giovani generazioni, attraverso le proposte de La Piccionaia per il mondo delle scuole per l’anno 2021.2022.

 

Programma

17.00 > presentazione programma TEATRO SCUOLA 2021.2022
La Piccionaia presenta la stagione di Teatro Scuola del Teatro Astra, dedicata alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie.
Dalla prima e primissima infanzia alle secondarie di secondo grado, il Teatro Astra di Vicenza ospita nelle proprie stagioni le migliori proposte dedicate al mondo di bambini, ragazzi, insegnanti ed educatori. La scelta degli spettacoli, tutti di compagnie professioniste selezionate nei maggiori festival nazionali, viene eseguita in base a criteri di innovatività, significatività di tematiche e capacità di relazione con lo spettatore bambino e giovane.

partecipazione gratuita, su iscrizione

17.00-18.00 > TRACCE, laboratorio per ragazzi dagli 11 ai 14 anni condotto da Aurora Candelli
La sostenibilità ambientale appare oggi come una vera e propria necessità: la soddisfazione dei bisogni del presente deve avvenire senza compromettere le risorse che, in futuro, serviranno anche alle prossime generazioni.
L’obiettivo generale della proposta è quello di offrire un momento di confronto attivo tra le/i ragazze/i sui temi della sostenibilità ambientale passando per l’individuazione di comportamenti positivi e negativi e di difficoltà nell’effettuare scelte sostenibili e non sostenibili.
Il teatro attraverso i propri strumenti incontra queste tematiche importantissime e permette la condivisione e la riflessione in modo giocoso e mai banale.

partecipazione gratuita, a numero limitato, riservata a ragazzi in possesso di un biglietto per Sbum!

17.45 > presentazione CAPPERI!
Educazione e transizione ecologica: qual è l’impatto dell’agricoltura, delle scelte alimentari e del rapporto tra città e campagna nella lotta al cambiamento climatico, nella conservazione della biodiversità, nella rigenerazione delle aree rurali? La città di Vicenza, insieme a Milano, Roma, Palermo e Mesagne, sarà protagonista del progetto CAPPERI – CAP Peer Education Resources in Italy, finanziato dal programma dell’Unione Europea IMCAP, che durante l’anno scolastico 2021/22 coinvolgerà i ragazzi e le ragazze delle scuole superiori attraverso un percorso educativo-creativo esperienziale sulle politiche comunitarie come strumento per il raggiungimento degli obiettivi del Green Deal.
Con la partecipazione di ALDA Associazione Europea per la Democrazia Locale (Vicenza), La Piccionaia (Vicenza), IRS Istituto per la Ricerca Sociale (Milano), Replay Network (Roma), ISBEM Istituto Scientifico Biomedico Euro-Mediterraneo (Mesagne), CESIE Centro Studi e Iniziative Europeo (Palermo). Modera Carlo Presotto.

partecipazione gratuita, su iscrizione

18.15-19.00 > MANI D’ARTE laboratorio per bambini dai 4 ai 9 anni condotto da Aurora Candelli
Il laboratorio offre l’opportunità di giocare al teatro attraverso la creatività e la manipolazione a partire dal riuso e dal riciclo creativo di materiale quotidiano.
Inventeremo e giocheremo con le storie e i personaggi proprio da noi creati.

partecipazione gratuita, a numero limitato, mentre i più grandi assistono allo spettacolo

18.15 > Fratelli Dalla Via | SBUM! (primo studio)
per ragazzi dagli 11 anni e adulti

Progetto realizzato grazie al contributo del Comune di Vicenza attraverso il “Bando Cultura 2021” progetto “Vicenza oltre il Covid: con la cultura si riparte”

Il futuro riparte dall’immaginazione con i Fratelli Dalla Via.
Siamo molto contenti di poter presentare la prima tappa di questo nuovo lavoro teatrale dedicato ai medi.
Ma chi sono i medi? O, visto che sono tanti, i medii?
Gente troppo giovane per rassegnarsi ad un futuro già scritto ma anche già troppo vecchia per evitare di nascere.
Gente che non rientra nelle classiche categorie anagrafiche, nelle classiche statistiche, anche perché medii si rimane per un periodo limitato di tempo. I medii sono un pubblico in continua trasformazione. Ma i medii sono anche gente impegnata, soprattutto nello spazio digitale, nella discussione su questioni chiave della presente condizione umana: l’ineguale distribuzione delle risorse, il fragile equilibrio tra uomo e natura, la complessità del sistema socio economico.

I fratelli Dalla Via accompagnano il pubblico NEL REGNO DEI TAL DEI TALI dove COLORO I QUALI sono alle prese con una torta che NON BASTA PER TUTTI. Problemi difficili e soluzioni introvabili danno vita ad una serie di riflessioni fantademografiche che intrecciano dati di realtà e ipotesi di futuro. Un modo spettacoloso per riscoprirsi solidali e planetari oltre che… medii.

biglietto unico € 2 | omaggio per gli insegnanti

19.00 > SEMI DI FUTURO. Conversazione post-spettacolo
Con i partner del progetto CAPPERI. Modera Carlo Presotto.