Maxima

Solo la luna ci ha visti passare

Pandemonium teatro/La Piccionaia

Liberamente tratto da SOLO LA LUNA CI HA VISTI PASSARE, di Maxima e Francesca Ghirardelli

regia e drammaturgia di Lucio Guarinoni
con Francesca Bellini
scenografia, costumi e ombre di Anusc Castiglioni
realizzazione scenografia Max Zanelli
luci Paolo Fogliato
collaborazione artistica Albino Bignamini
una coproduzione Pandemonium Teatro – La Piccionaia

prodotto con il sostegno della Regione Lombardia progetto NEXT

età consigliata: dagli 11 anni
tecnica utilizzata: teatro d’attore
temi: crescita, migrazione

Maxima, aprile 2019
Quando Maxima parte dalla Siria per raggiungere l’Olanda è il 2015 e lei ha 14 anni.
Aleppo, la sua città, è già da diverso tempo zona di guerra.
Il padre e la madre acconsentono alla sua richiesta di partire.
È vero, lei è la figlia femmina, ma è anche la più forte spiritualmente.
Inizia così il suo viaggio, con accanto solo due amici di famiglia, in spalla uno zaino troppo grande e al collo il foulard della madre. Un viaggio attraverso la Turchia, la Grecia, la Macedonia, la Serbia. Un viaggio a piedi, in barca, o stipati al buio dentro un camion. Un viaggio fatto di confini mutevoli, di controlli,
di camminate infinite e piedi che sanguinano, di preghiere sotto la luna del Mar Egeo.
Un viaggio non solo fisico, ma anche emotivo e spirituale. Un viaggio di crescita.
Potrebbe essere la trama di un racconto di finzione, un romanzo di formazione che narra l’impresa di un’eroina. Ma la storia di Maxima è una storia vera, che lei stessa ha raccontato insieme alla scrittrice e giornalista Francesca Ghirardelli.
Un progetto che prova a intrecciare un filo che parte dagli occhi di quella ragazza, pieni di tutto ciò che hanno visto, agli occhi di tutti quelli che sapranno guardare.