La Piccionaia S.C.S. – info@piccionaia.it - Sede legale Piazza Insurrezione 10 – 35139 Padova | Sede operativa Stradella Piancoli 6 – 36100 Vicenza - P.I. 00345390249 - REA: PD–442747 - Cap. Soc. € 43.669,24

Gli Amanti timidi - fuori abbonamento

Il Portico Teatro Club

La Città a Teatro

di Carlo Goldoni
con Ignazio Cortivo, Monica Niero, Andrea Ghedin, Flavia Del Giudice, Marco De Cassan, Livio Carradori, Claudio Maistrello, Bruno Pietro Spolaore, Manuel Pesce Lorenzo Dolfin
costumi Nino Rusticher
luci e suoni Alberto Manca
scena Dino Zorzenon
allestimento Rental Show
relazioni umane Bruno Pietro Spolaore
regia Gabriele Ferrarese

Un affresco di vita e di situazioni tipicamente goldoniane, imperniato su figure di servitori dai caratteri diversi e umani dai quali si staccano per compiutezza e linearità quelli di Arlecchino e Camilla.
Uno spettacolo, una unicità tale da avere una visione globale del “mondo” di Carlo Goldoni.
Un omaggio a un autore così lontano nel tempo ma tanto a noi vicino.
Un’occasione per un teatro luogo di incontro umano.
Riscrittura di uno scenario composto per i comici parigini del Théatre Italien, la commedia “Gli amanti timidi”, che appartiene all’ultima fase creativa dello scrittore Carlo Goldoni, riporta in scena come protagonista Arlecchino.
Arlecchino ha, negli ‘Amanti timidi’, una funzione drammaturgica nel suo essere motore dell’azione, ma, in quanto pegno d’amore, è altresì pretesto e strumento di uno scavo psicologico che indaga la relazione d’amore.
La commedia si regge sul gioco degli equivoci ed è sostanzialmente una farsa spiritosa in cui l’autore seppe conservare molto dello spirito della commedia dell’arte.