La Piccionaia S.C.S. – info@piccionaia.it - Sede legale Piazza Insurrezione 10 – 35139 Padova | Sede operativa Stradella Piancoli 6 – 36100 Vicenza - P.I. 00345390249 - REA: PD–442747 - Cap. Soc. € 43.669,24

da qui alla luna. la tempesta di vaja

Andrea Pennacchi

Finisterre - Teatro ai Confini

produzione Teatro Boxer, Teatro Stabile del Veneto
di Matteo Righetto
regia Giorgio Sangati
scene: Alberto Nonnato
luci: Paolo Pollo Rodighiero
musiche originali e drammaturgia musicale: Carlo Carcano, Giorgio Gobbo
con: Andrea Pennacchi
musica dal vivo: Giorgio Gobbo
assistente alla regia: Nicolò Sordo
collaborazione ai costumi: Barbara Odorizzi
Si ringrazia: il Comune di Falcade e in particolar modo il Sindaco Michele Costa per la fornitura dei ceppi d’abete raccolti dai boschi devastati dalla tempesta.
Distribuzione: Terry Chegia

È il mese di ottobre del 2018 quando la tempesta “Vaia” devasta le Alpi orientali spazzando via 16 milioni di alberi, che, messi in fila uno dopo l’altro, coprirebbero grossomodo la distanza che ci separa dalla luna. Lo scrittore Matteo Righetto, ricostruisce con precisione i fatti in una sorta di delicatissimo requiem per una montagna violentata e abbandonata. Un racconto corale che ci fa rivivere senza retorica l’orrore di quei giorni attraverso lo sguardo degli abitanti delle vallate bellunesi: il muratore Silvestro, Paolo, un giovane studente e la vecchissima Agata. Il regista Giorgio Sangati affida all’ironia e all’umanità di Andrea Pennacchi il racconto di questo immane disastro naturale, creando una narrazione a più voci che ci ricorda quanto sia fragile il pianeta in cui viviamo. La parte musicale è affidata alle musiche originali di Giorgio Gobbo e Carlo Carcano che ne hanno curato anche la drammaturgia.