La Piccionaia S.C.S. – info@piccionaia.it - Sede legale Piazza Insurrezione 10 – 35139 Padova | Sede operativa Stradella Piancoli 6 – 36100 Vicenza - P.I. 00345390249 - REA: PD–442747 - Cap. Soc. € 43.669,24

for all folks!

il progetto

“For all Folks!” è un progetto che utilizza il teatro e le arti performative per promuovere tra i giovani delle scuole superiori la cultura dell’inclusione e dell’accessibilità. Il progetto ha coinvolto 34 ragazze e ragazzi degli istituti superiori di Vicenza, l’ITIS Da Schio e il Centro Edile Palladio.

Avviato alla fine del 2018, il progetto si è concluso nel dicembre 2020, dopo 13 mesi e un lavoro di riprogettazione che ha permesso al percorso di non interrompersi in maniera definitiva con lockdown della primavera 2019, ma anzi di riprendere, all’inizio del successivo anno scolastico, con una nuova metodologia e nuove pratiche laboratoriali sviluppate appositamente per l’ambiente online.

Artefice dell’operazione l’attore, regista e drammaturgo – nonché pedagogista ed educatore professionale – Matteo Balbo che è riuscito nel difficile compito di trasformare un laboratorio in presenza all’interno delle scuole in un percorso online che ha accompagnato i ragazzi durante il secondo periodo di restrizioni, offrendo loro uno spazio di espressione e di crescita che per molti si è rivelato anche uno strumento utile per affrontare meglio questi mesi delicati. Tutto all’insegna dell’esplorazione delle idee e delle parole, ma anche delle relazioni e delle contraddizioni, che permeano la nostra società quando ci si trova a discutere di concetti come diversità, inclusione, empatia e accessibilità.

Un percorso reso possibile dalla collaborazione dei docenti referenti per l’inclusione dei due Istituti, Cinzia Collini per il Da Schio e Giancluca Frigo per il Centro Edile Palladio, e della sociologa, psicologa sociale ed esperta di inclusività e design for all Diana De Tomaso, che ha affiancato Matteo Balbo nella conduzione della prima parte dei laboratori.

For all Folks! è una iniziativa territoriale per la sensibilizzazione delle giovani generazioni sul tema della disabilità attraverso strumenti teatrali innovativi, realizzata con il contributo della Regione Veneto – bando “Davanti le quinte” – D.G.R. 1833/2018.

gli obiettivi

L’obiettivo del progetto è stata la promozione della cultura dell’inclusione e dell’accessibilità tra gli adolescenti attraverso l’uso del teatro.

In particolare:

  • attivare nei ragazzi la consapevolezza che la disabilità/differenza non è un’eccezione rispetto alla norma, ma costituisce la strutturale articolazione dell’umano;
  • promuovere nei ragazzi un approccio alla persona nella sua integralità, con particolare riferimento a valori come l’ascolto, il rispetto e la solidarietà;
  • attivare nei ragazzi uno sguardo inclusivo rispetto alla disabilità/differenza, lavorando per un mondo in cui persone di diverse età, genere, provenienze, abilità motorie, sensoriali e cognitive possano trovarsi tutte a loro agio, ognuno a suo modo
  • fornire ai ragazzi gli strumenti atti a rendersi a loro volta moltiplicatori di tale percorso all’interno dei loro pari

la performance finale

Il risultato di questo percorso è stato “For all Folks!”, il primo esperimento di web-silent play nato dagli spunti ideativi, dai testi e dai video creati dai giovani partecipanti al progetto, che sono non solo gli autori ma anche i performer che hanno portato “in scena” il web-Silent Play, dopo averlo già presentato già a circa 90 loro compagni in altre tre occasioni nelle settimane precedenti. Il risultato è la proposta di un’esperienza interattiva su una partitura drammaturgica di azioni e reazioni che trasmette al pubblico, coinvolgendolo in piccoli gesti, le riflessioni emerse lungo tutto il percorso.

Dopo la restituzione, che ha chiuso formalmente il progetto, il web-Silent Play può essere replicato in queste ed altre scuole della città, così come l’intero percorso laboratoriale che può essere riproposto coinvolgendo nuovi partecipanti grazie ad una guida per la conduzione di laboratori teatrali per l’inclusione a cura de La Piccionaia, che è stata messa a disposizione delle scuole partecipanti.

Leggi il comunicato stampa
Guarda la performance andata in scena su Meet